Truffa Enel? Niente paura, con la “Class Action” potrai essere risarcito

Siete sicuri che il consumo di energia elettrica venga legalmente rilevato e fatturato?

L’associazione Codici si è impegnata a inoltrare un atto di diffida nei confronti del Presidente del Consiglio dei Ministri, del Ministro dello Sviluppo Economico e dell Presidente dell’AEFG . Tale atto, oltre a presentare la richiesta di delucidazioni in merito all’impiego di contatori elettronici non conformi alle leggi, invita tutte le “vittime” di questo inconveniente a rendersi partecipi di una mobilitazione collettiva.

Consigliamo a chi avesse già aperto una pratica con un fornitore di registrarsi su questo sito e di completare in seguito il modulo “class action contatori” disponibile nella sezione “modulistica”. Successivamente, se volete avete intenzione di spedire un reclamo utilizzate il modello “reclamo energia”

PROCEDURA PER LA PARTECIPAZIONE ALLA CLASS ACTION

Se i vostri contatori riportano marcature differenti da quella in evidenza, sarà necessario inoltrare un esposto alla GUARDIA DI FINANZA del proprio luogo di residenza, con l’ausilio di questo modello. La prima cosa da fare è controllare la targhetta del contatore. Se quest’ultima presenta sulla destra del simbolo CE una “M” seguita da due numeri, siete salvi: il vostro contatore è in regola. Al contrario, se così non fosse, rientrate nella CLASS ACTION.

Ma vi sono diversi altri casi in cui rientrate nella suddetta “Class Action”, oer esempio in caso il display risultasse spento o illeggibile o nel caso fosse leggibile ma presentasse un’incorrispondenza del numero del POD rispetto a quello riportato sulla bolletta. Qual è in sintesi il vero scopo della Class Action? Quest’ultima è finalizzata all’ottenimento di un risarcimento dei danni provocati da una contabilizzazione e fatturazione relativa al consumo di energia effettuata con contatori illegali in quanto non aventi i requisiti necessari. Per ulteriori informazioni sull’azione legale in questione, contatta il numero 06.55301808.

In ogni caso vi sarà possibile fin da subito registrarti su questo sito e scaricare il modulo di adesione che, come già anticipato, troverete nella sezione “modulistica”. Dopodiché dovrete inviare la documentazione completa di modulo di adesione, ultima bolletta, copia del documento di identità e dichiarazione di un’eventuale esposto alla Guardia di Finanza all’Associazione Codici, residente al seguente indirizzo: Via G. Marconi, numero 94, CAP. 00146 Roma. Ricordatevi di riportare sulla busta la scritta “Class Action contatori Elettronici”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *