Quando le lampadine ti fanno star male

A chi non è capitato di sostituire le vecchie lampade standard con quelle a risparmio energetico. “Risparmierai tempo e denaro” ti dicevano, ed è cosi che ti sei fiondato a comprarle. Ma c’è un ma…
Le nuove lampadine a risparmio energetico bio-compatibili sono pericolose per la salute, recenti studi (compiuti dal Fraunhofer Wilhelm Klauditz Institute) hanno infatti dimostrato che il mercurio rilasciato dalla loro rottura è maggiore di circa 20 volte rispetto alla concentrazione massima sicura. Il mercurio è particolarmente tossico a livello nervoso, epatico e renale ma può causare danni anche a livello cardiaco e riproduttivo. Le lampade a risparmio energetico inoltre contengono noti agenti cancerogeni quali fenolo, faftalene, stirene. Infine i raggi UV-C e UV-B emessi dalle lampadine possono causare cancro alla pelle o disturbi alla pelle e agli occhi.

Qual è la sintomatologia comune?

Mal di testa, cefalea a grappolo (un mal di testa ciclico che insorge a poco tempo di distanza dall’ultimo episodio), crisi epilettiche, ansia e deficit di concentrazione, insorgenza di patologie importanti.

Come tutelarsi in caso di rottura della lampadina?

Basta isolare la stanza per una decina di minuti, aprire una finestra e spegnere gli impianti di riscaldamento. Per pulire i vetri rotti non è consigliabile utilizzare l’aspirapolvere perché potrebbe espandere il gas attraverso la polvere, è bensì consigliabile mettere guanti, occhiali e mascherina e togliere dapprima i cocci grossi e in seguito togliere i piccoli con il nastro adesivo. Il tutto verrà poi buttato in un sacchetto sigillato. Pulire l’area con un panno e umido e disfarsi dei presidi utilizzati inserendoli nel sacchetto sigillato.

Se invece i cocci sono caduti su un tappeto, è bene eliminarlo a causa dell’alta tossicità. Lavare subito le mani al termine e chiamare il centro raccolta rifiuti del proprio Comune per capire dove portare il tutto o per altre eventuali delucidazioni in merito. Infine, ricordate che la prevenzione è la cosa migliore perciò è bene evitare di comprarle o al limite, evitare di posizionare questo tipo di lampadine in luoghi in cui possono rompersi facilmente o ad alto rischio incidenti come le lampade da tavolo o l’illuminazione da esterni.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *