Category Archives: News Politica Censurate

Il Movimento 5 stelle dà il via alla nuova frontiera dei finanziamenti pubblici

Il primo pensiero che viene in mente quando si sente la parola “finanziamento” associata a una determinata identità politica, è quello legato al finanziamento pubblico a favore di quest’ultimo. Tuttavia, nel caso del Movimento 5 stelle si parla di una sorta di microcredito, concesso a chi avesse necessità di un appoggio economico nell’ottica di aprire una propria attività, di concretizzare una possibilità imprenditoriale o nel caso si tratti dell’ampliamento di un’azienda preesistente.

L’erogazione della somma, trattandosi di microcredito, sarà effettuata da Istituti di credito convenzionati, tuttavia la differenza sta nel fatto che non sarà necessario disporre di proprie garanzie, e i tassi agevolati saranno concessi dalle banche convenzionate.

Ma qual’è la modalità di accesso a questo tipo di microcredito?

La risposta è da ricercarsi nel Mise, che annualmente stanzia un contributo pari a 30 milioni di euro. Tale cifra, addizionata a una porzione di denaro detratta dallo stipendio dei parlamentari dal Movimento 5 stelle, permette l’accesso a questo tipo di operazione. I soldi risparmiati nel 2015 con questo sistema ammontano a circa 10 milioni di euro, per una dotazione complessiva di 40 milioni nel bilancio di quest’anno.

Se si vuole accedere a questo fondo, per prima cosa bisogna fare una domanda di “prenotazione” al fondo istituto presso il Ministero dello Sviluppo Economico in cui si illustra il proprio piano imprenditoriale. In secondo luogo è necessario rivolgersi, premunendosi della ricevuta di prenotazione, a banche convenzionate (per lo più grandi banche o comunque enti appartenenti a banche di credito cooperativo) nell’arco dei 5 giorni che seguono la prenotazione.

La banca prescelta avrà a disposizione un lasso di tempo di due mesi per poter concludere la pratica. Il tetto massimo ottenibile ammonta a 25 mila euro, cifra che può aumentare anche di 10 mila euro se si ricorre a determinate condizioni, arrivando così ad un totale complessivo di 35 mila euro.

Chi potrà richiedere il microcredito?

Lavoratori autonomi, ditte individuali, possessori di partita Iva (in ogni caso con non più do 5 dipendenti), società preesistenti con 10 dipendenti al massimo, oppure start up (specie se innovativi).

Ricapitolando, la procedura è semplice: chiedi l’ausilio e l’opinione a un consulente convenzionato (puoi trovare quello più vicino a te nell’elenco sul sito dei Consulenti del lavoro), entra nel sito ufficiale del Fondo di Garanzia ed effettua la tua prenotazione, infine recati presso una banca convenzionata entro i 5 giorni seguenti.

« INVEROSIMILE » Pensate che i GRANDI esclusi del PARLAMENTO fanno la FAME?? ECCO LE LORO LIQUIDAZIONI

censurato
L’ondata di rinnovamento che ha attraversato ed attraversa la politica italiana, comunemente chiamata “rottamazione”, ha anche dei costi: si tratta di quelli relativi alle pensioni e ai vitalizi di quei parlamentari che – dopo una più o meno lunga presenza alla Camera o in Senato – si sono ritrovati “senza poltrona” alle ultime elezioni. Vediamo assieme i principali (dati forniti da Franco Bechis di Libero):